HOW TO CHOOSE THE GOGGLE FOR SKI AND SNOWBOARD

Perché è importante utilizzare una maschera mentre si scia?

Molte persone al giorno d'oggi sottovalutano l'utilizzo di una maschera da sci al posto degli occhiali da sole, o addirittura preferiscono sciare ad occhio nudo senza nessuna protezione. Tutto questo, oltre che di dubbio confort, risulta essere sicuramente piuttosto rischioso. Forse, bisognerebbe essere a conoscenza delle lesioni che si possono procurare agli occhi nel momento in cui si scende una pista senza proteggerli per essere maggiormente motivati ad indossare una maschera.

La copertura che la maschera da sci offre agli occhi è molto importante per diversi motivi:

- Ad alta quota l'aria è più sottile e filtra meno raggi ultravioletti (UV).

- Il riflesso del sole sulla neve è più luminoso e più intenso della luce del sole in città.

- Il vento può far lacrimare i vostri occhi e sfuocare la vostra vista.

- Particelle di ghiaccio possono penetrare negli occhi, soprattutto quando si scende veloce o si sta dietro ad altri.

- Ramoscelli e rami possono colpire gli occhi soprattutto quando si scia tra degli alberi.

- In caso di caduta la maschera, magari abbinata anche al casco, garantisce una buona protezione agli occhi, ma anche al viso.

LE LENTI

PIATTA O SFERICA?

LENTE PIATTA

TESTO

sono le lenti "basic", che solitamente hanno anche un prezzo modico. Esse, non possedendo una forma sferica, danno una visuale più limitata e leggermente distorta rispetto alla realtà facendovi focalizzare su ciò che avete di fronte a voi rispetto a ciò che avete ai lati. Queste lenti però, speso vengono comunque preferite dagli atleti "RACER" per il fatto che non danno riflessi con il sole, come in qualche particolare situazione può capitare che succeda con la doppia lente.

LENTE SFERICA

TESTO

nel realizzare questo tipo di lente il produttore si è ispirato alla forma dell'occhio. Questo tipo di forma riesce a garantire una visuale migliore sui lati, ma soprattutto con la giusta prospettiva.

- - - - -

SKI GOGGLE DEPARTMENT

- - - - -

SINGOLA O DOPPIA?

LENTE SINGOLA

TESTO

è una lente sola inserita nella montatura della maschera che, generalmente da meno protezione agli occhi per quanto riguarda la luce solare e la luce riflessa. Essa tende ad essere però più comoda per quanto riguarda la sua pulizia e la morbidezza che conferisce all'intera maschera, perché questa si può piegare anche decisamente senza correre grossi rischi di rottura. La lente singola è sicuramente meno costosa di quella doppia.

LENTE DOPPIA

TESTO

è costruita mettendo in vicinanza due lenti separate da della gomma piuma in modo da mantenere una sottile "camera" d'aria tra le due, allo scopo di favorirne il ricircolo ed evitarne l'appannamento. Purtroppo sappiamo che potranno comunque esserci delle particolari situazioni di saturazione dell' umidità nell'aria dove nemmeno la lente doppia potrà salvarci dal rischio dell'appannamento. Generalmente le situazioni più difficili si hanno quando la temperatura sta attorno allo zero, nevica e l'umidità nell'aria è molto alta, nel momento che ci sarà meno ventilazione perché lo sciatore si ferma e il suo viso piuttosto caldo farà da contrasto avremo buone possibilità che qualsiasi lente o maschera non si salvi. Possiamo nonostante tutto dire che la lente doppia, con la sua barriera d'aria tra le due lenti è quella che offre maggiori garanzie e la rende superiore ad una lente singola.

- - - - -

SKI GOGGLE DEPARTMENT

- - - - -

TRATTAMENTI DELLE LENTI

LENTI A SPECCHIO

TESTO

la lente è leggermente, o completamente riflettente all'esterno. Il rivestimento delle lenti a specchio è utile per bloccare maggiormente la luce del sole rispetto ad una lente semplicemente più "chiara" e a ridurre i fastidiosi riflessi interni. Tuttavia, quando ad esempio il cielo è coperto e vi è poca luce si fa più fatica a vedere bene perché le lenti a specchio sono generalmente piuttosto scure.

LENTI POLARIZZATE

TESTO

sono lenti che offrono una migliore protezione dai raggi UV ed hanno la capacità di eliminare il contrasto in modo da rendere più nitidi i contorni delle cose anche in caso di nebbia o cielo coperto.

LENTI FOTOCROMATICHE

TESTO

hanno una caratteristica principale che è quella di diventare più chiare o più scure automaticamente a seconda delle condizioni di luce. Più alta è l'esposizione ai raggi UV, più la lente tenderà a scurirsi e viceversa.

- - - - -

SKI GOGGLE DEPARTMENT

- - - - -

IL COLORE DELLA LENTE

Esistono inoltre vari tipi di colori delle lenti della maschera da sci che ti offriranno una visuale diversa caso per caso. Vi elenchiamo le principali varianti, ma se consideriamo il tipo di tonalità chiaro/scuro che ognuna di esse potrebbe avere, questo in considerazione della scelta fatta dai vari produttori, potremmo averne veramente molte di più.

Analizziamo quindi solamente le principali varianti disponibili sul mercato:

Lenti ARANCIONI - GIALLE

questo colore si è constatato che per la maggior parte delle persone risulta gradito principalmente nelle giornate caratterizzate da nebbia, o comunque scarsa visibilità Sono infatti in grado di rendere migliore il contrasto della neve sulla pista ed offrire maggiore luminosità quando non c'è il sole.

Lenti VERDI / MARRONE - GRIGIO SCURO

sono tutti colori di lente ottimi per proteggere dalla luce del sole, quindi ideali nelle giornate soleggiate o variabili, proprio perché sono più scure e creano una barriera di protezione maggiore dal sole. Le diverse tonalità "più chiare, o più scure" andranno a soddisfare l'utilizzo di pieno inverno, piuttosto che primavera, o sci estivo in ghiacciaio.

Lenti GRIGIO CHIARO - TRASPARENTI

sono ideali nelle giornate con poca luce, come per esempio nelle zone di versante nord in pieno inverno, piuttosto che per le sciate in notturna per quelle trasparenti.

LA MANUTENZIONE

Conservare sempre gli occhiali nella loro custodia protettiva.

Per pulire le lenti utilizzate gli appositi panni anti graffio e non usate sgrassatori per vetri o altri liquidi se non quelli progettati apposta, oppure più semplicemente ogni tanto usate dell'acqua, magari con un po' di sapone delicato. Generalmente le maschere vengono vendute con un apposita custodia in morbida microfibra da utilizzare, oltre che per proteggerla durante il trasporto, anche per adoperarla per la pulizia della lente. Per le lenti a specchio bisognerà fare molta attenzione a non strofinare troppo, o con troppo vigore, perché in questo senso è sicuramente più delicata.

Se a fine sciata la vostra maschera è bagnata o umida non mettetela vicino a fonti di calore tipo termosifoni o phon per asciugarla, ma lasciatela in casa fuori dalla custodia ad asciugarsi lentamente, perché nella costruzione della stessa sono state utilizzate delle colle che con il calore potrebbero rinvenire e quindi scollare qualche punto della maschera.

Cosa succede quando si passa sotto un cannone da neve in funzione?

Capita spesso che, mentre si scia, in un tratto di pista si possa trovare un cannone spara neve in funzione e si finisca per passare sotto il suo getto. Ed ecco che ci si ritrova con la maschera piena di ghiaccio senza vedere più nulla. La neve sparata dai cannoni, risulta infatti particolarmente aggressiva, al punto che sembra proprio che si incolli sulla lente. Ciò che viene d'istinto a tutti, è di pulire subito la lente sfregandola fortemente ma questo è anche il modo migliore per rovinarla definitivamente! In questo caso bisogna avere pazienza, togliete la maschera e mettetela nella giacca al caldo, oppure andare in un posto caldo (cabinovia o bar-ristoro), in modo che la neve ghiacciata si sciolga e solo dopo che questa sarà diventata acqua si potrà asciugarla con l'apposita custodia, evitando così di graffiarla.

- - - - -

SKI GOGGLE DEPARTMENT

- - - - -